home
biogr.
english
español
français
한 국 어
1976/95
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017


Preghiera di saluto alla Venerata Immagine della Beata Vergine di San Luca
Porta Saragozza, 16 maggio 2010


Beata Vergine e Madre Nostra:
a Te mi rivolgo in primo luogo come figlio fra i figli, assieme a questi miei fratelli e sorelle.
Ed assieme ti diciamo che sei la nostra gioia e la nostra forza;
che ti veneriamo e ti amiamo.

A Te mi rivolgo anche come l’apostolo del tuo Figlio, che lo Spirito Santo ha posto a reggere la sua Chiesa in Bologna: porto nel cuore tutte le preoccupazioni e le sofferenze di questa città.

Essa non sta davanti a Te come una massa anonima:
tu conosci per nome ognuno dei suoi abitanti, ciascuno colla sua storia.

Ma come loro pastore vorrei chiederti di posare il tuo sguardo di predilezione su alcuni in particolare.

Sugli ammalati: conforta le loro solitudini; consola la loro sofferenza.
Sui giovani: Cristo, il tuo divino Figlio, sia la loro speranza; aiutali a non conformarsi a quel mondo che cerca di ingannarli, creando attorno ed in loro un deserto di senso.
Sui sacerdoti: durante questo Anno sacerdotale dona loro la gioia profonda di appartenere a Cristo per sempre, in una scelta di obbedienza, di castità, perfetta e perpetua, di povertà.
Sulle nostre famiglie, soprattutto su quelle dal futuro incerto a causa della disoccupazione; su quelle che l’egoismo ha diviso.

Tutti affido a te, Madre di Dio e nostra Madre: ritornando sul tuo colle non cessare mai di essere "il segno del nostro onore e della nostra difesa". O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria.