home
biogr.
english
español
français
Deutsch
한 국 어
1976/95
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
Comitato "Cardinale Carlo Cafffarra"


SECONDA DOMENICA DI PASQUA
Migliarino 6 aprile 1997
[schema]

1/  Fratelli, sorelle: siamo esattamente nella stessa situazione di Tommaso. Egli ascolta il racconto di un fatto (“Abbiamo visto il Signore”) di cui non è stato testimone oculare. E’ un fatto assolutamente straordinario, così straordinario da essere semplicemente incredibile: un morto che è risorto! Quali potevano essere in teoria le reazioni di Tommaso?
- fede immediata (senza prove)
- indifferenza: che sia vero che sia falso, è lo stesso! Tanto la vita non cambia.
- rifiuto immotivato
- verifica ragionevole. Tommaso sceglie l’ultima: la più umana.
Questa è la storia di Tommaso.

2/ Perché è la stessa? Anche a ciascuno di noi viene fatta la stessa testimonianza. Quali sono le attitudini più irragionevoli: l’indifferenza ed il rifiuto immotivato.
L’attitudine vera: “beati quelli che hanno creduto ...”
E’ la fede: atto ragionevole; beatitudine: noi possiamo incontrare veramente il Signore. Gesù è alla nostra tavola: nell’Eucarestia è Lui che è presente.

3/ Ecco perché il gesto compiuto è stato così grave: è stata tolta la sua Presenza in mezzo di voi; è stata violata la fede dei credenti. Questo gesto sia l’occasione per far sì che si compia sempre in mezzo a voi il Vangelo oggi annunciato.