home
biogr.
english
español
français
한 국 어
1976/95
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017


SECONDA DOMENICA DI PASQUA
Migliarino 6 aprile 1997
[schema]

1/  Fratelli, sorelle: siamo esattamente nella stessa situazione di Tommaso. Egli ascolta il racconto di un fatto (“Abbiamo visto il Signore”) di cui non è stato testimone oculare. E’ un fatto assolutamente straordinario, così straordinario da essere semplicemente incredibile: un morto che è risorto! Quali potevano essere in teoria le reazioni di Tommaso?
- fede immediata (senza prove)
- indifferenza: che sia vero che sia falso, è lo stesso! Tanto la vita non cambia.
- rifiuto immotivato
- verifica ragionevole. Tommaso sceglie l’ultima: la più umana.
Questa è la storia di Tommaso.

2/ Perché è la stessa? Anche a ciascuno di noi viene fatta la stessa testimonianza. Quali sono le attitudini più irragionevoli: l’indifferenza ed il rifiuto immotivato.
L’attitudine vera: “beati quelli che hanno creduto ...”
E’ la fede: atto ragionevole; beatitudine: noi possiamo incontrare veramente il Signore. Gesù è alla nostra tavola: nell’Eucarestia è Lui che è presente.

3/ Ecco perché il gesto compiuto è stato così grave: è stata tolta la sua Presenza in mezzo di voi; è stata violata la fede dei credenti. Questo gesto sia l’occasione per far sì che si compia sempre in mezzo a voi il Vangelo oggi annunciato.