home
biogr.
english
español
français
Deutsch
한 국 어
1976/95
1996
1997
1998
1999
2000
2001
2002
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017


SOLENNITA’ DELL’ASCENSIONE
Ai Cresimandi: Ferrara e Comacchio
4 giugno 2000

"Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio". Il Vangelo descrive in questo modo il fatto che noi oggi celebriamo, il fatto dell’Ascensione al cielo di Gesù. Carissimi ragazzi, prestatemi grande attenzione perché questo fatto non riguarda solamente la persona di Gesù, ma anche la vostra, di voi dico che state per ricevere il sacramento della Cresima.

(A) Che cosa è accaduto a Gesù nella sua ascensione al cielo? Per rispondere a questa domanda, dovete tener presenti nella vostra mente due cose. Nel linguaggio della Bibbia, ma non solo, le due parole "terra-cielo" non significano solamente due realtà geografiche: la terra /il territorio su cui vive l’uomo e il cielo/ quel luogo dove noi vediamo gli astri. Esse significano due modi diversi di essere, due condizioni di vivere. La terra: quel modo di essere che è proprio di ogni vivente che nasce e muore [e fra questi anche l’uomo]; il cielo: quel modo di essere che è proprio di chi vive una vita che permane eternamente. Vedete che è un significato più profondo. Da questo significato si passa logicamente ad un altro. La terra: è quel modo di vivere che è fatto di egoismo di malizia, di menzogna. Il cielo: è quel modo di vivere che è il vivere nell’amore vero, nella bontà, nella sincerità. S. Paolo dice: "pensate alle cose del cielo, non a quelle della terra" (Col 3.2).

Adesso avete tutti gli elementi per rispondere alla domanda: "che cosa è accaduto a Gesù nella sua ascensione al cielo?". Gesù nella sua umanità è passato dalla condizione che è propria di ogni uomo destinato alla morte a causa del peccato alla condizione di una vita divina. L’Ascensione è un altro modo di dire che Gesù è risorto, quando si vuole sottolineare il fatto che Egli non è più visibilmente fra noi.

(B) Perché l’ascensione di Gesù riguarda anche noi? Perché quella profonda trasformazione che è accaduta nell’umanità di Gesù, accade anche in noi. Noi viviamo la stessa vita di Gesù. In che modo questo può accadere? Precisamente attraverso il dono dello Spirito Santo.

Ma c’è anche un’altra ragione per cui l’Ascensione di Gesù riguarda ciascuno di noi. Gesù non è più visibilmente fra noi. Chi allora lo renderà – in un qualche modo – presente? Chi parlerà di Lui? Chi gli renderà testimonianza? Noi suoi discepoli, ed è per questo che ci è stato donato lo Spirito Santo.